10 buoni motivi per diventare insegnante

Lo sappiamo: fare l’insegnante è un lavoro tosto che a che fare con carte impolverate e teste sbattute sui muri. Eppure di motivi per diventarlo ce ne sono diversi, uno più bello e più nobile dell’altro. Tuttoscuola ne ha trovati almeno 10 che aiutano a ricordare perché dovresti intraprendere questa strada senza pentirtene.

1. Ami i bambini e i ragazzi

Dovrebbe essere la prima cosa che ti spinge a voler insegnare ed educare. Se manca, meglio ripensarci. Insegnare può essere un percorso pieno di ostacoli: classi sovraffollate, formalità da sbrigare, burocrazia soffocante, studenti indifferenti e stipendi inadeguati. Meglio intraprendere questa strada ancorati a una motivazione forte da cui attingere anche e soprattutto nei momenti di sconforto.

2. Provi soddisfazione nel vedere gli altri che imparano

Ti realizza, ti motiva e ti rende felice. Perché non farlo per tutta la vita?

3. Solo l’idea di insegnare di rende colmo di entusiasmo

E da questo puoi trovare lo slancio per cercare sempre nuovi spunti, lavorare con la creatività, continuare a formarti e a imparare prima di insegnare a qualcun altro.

4. Insegnare ti dà un ruolo nella formazione intellettuale dei giovani

Che non è per niente un compito da poco: insegnando non si aiutano solamente i ragazzi a formarsi un loro modo di pensare, ma si educano anche le loro coscienze. Una bella responsabilità, insomma.

5. Speri di rendere il mondo un posto migliore

E non c’è modo migliore per farlo se non quello di lavorare sui più piccoli, su coloro che saranno il futuro. E gli insegnanti altri non sono che uomini e donne di speranza.

6. Perché guardi sempre “un po’ più in là”

Questo fa l’insegnante: educa a spostare lo sguardo, ad andare oltre l’apparenza. Insegna ai ragazzi ad aprire un varco lì dove nessuno era riuscito.

7. Perché vuoi crescere ancora

Per i ragazzi ogni giorno, ogni cosa fatta e imparata in classe è una scoperta vera, di quelle che fanno crescere. E anche tu, a forza di stare con loro, vedi le cose da loro punto di vista, scoprendone sempre di nuove e crescendo ogni giorno di più.

8. Ami la conoscenza

E sei profondamente convinto che questa sia l’unica vera arma da mettere in mano ai cittadini del futuro.

9. Vuoi lasciare un segno

Gli insegnanti si vedono passare sotto al naso generazioni intere. Ma quelli davvero bravi non le lasceranno mai andare senza aver lasciato in segno nelle loro menti e nei loro cuori.

10. Perché diventare insegnante è un privilegio

Lo è stare con i bambini, come stare con i ragazzi. Imparare da loro, guardare il mondo con i loro occhi per scoprire sempre cose nuove. Lo è entrare vecchi e uscire stanchi, ma un po’ più giovani.