Tuttoscuola: Dati di sistema

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Dati di sistema

I nostri dossier

Speciale Lingue Straniere

Quando si parla di imparare le lingue, italiani e inglesi sono accomunati dallo stesso pregiudizio: non siamo capaci, non siamo portati, non ci interessa. Alcuni paesi, ad esempio nell’Europa del nord, parlano fluentemente inglese già da ragazzi, mentre altri, come Italia, Francia e Spagna sembrano avere difficoltà anche da adulti. Ma da dove deriva questa […]

Dati di sistema: Altre Notizie

TuttoscuolaNEWS

TuttoscuolaNEWS
Notizie, commenti, indiscrezioni
Ogni lunedì
nella tua casella di posta
Gratis.

Altri dalla categoria

100 mila alunni in meno nelle paritarie nell’ultimo triennio

Nell’ultimo triennio (dal 2012-13 al 2015-16) le scuole paritarie hanno perso quasi centomila alunni (esattamente 96.940). Secondo i dati pubblicati dal Miur nel consueto Focus dell’avvio dell’anno scolastico, gli alunni iscritti nelle scuole paritarie erano complessivamente 961.166 nel 2015-16. Tre anni prima erano stati 1.036.312. Alunni delle scuole paritarie dal 2012-13 al 2015-16 […]

Rapporto alunni-classe/1: trend in diminuzione ma non equilibrato

Divergenza di valutazioni tra il ministro Giannini e l’assessore veneto all’istruzione Donazzan sul rapporto alunni/classi. Durante l’audizione in Parlamento il ministro aveva affermato che nell’anno scolastico 2016-2017 "si registra un calo di circa 48mila alunni e un aumento delle classi di circa 400. Ne consegue quindi una diminuzione del rapporto complessivo tra alunni e numero […]

Rapporto alunni-classe/3: quanto vale un rapporto più equilibrato? Quasi 9 mila posti

La situazione delle scuole statali di questo nuovo anno scolastico, di cui ha parlato in sintesi il ministro Giannini nell’audizione in Parlamento, è precisata meglio nel Focus sull’avvio dell’anno scolastico pubblicato dal Miur.   Per quanto riguarda le aree territoriali, l’elaborazione curata da Tuttoscuola evidenzia la notevole differenza tra le aree meridionali e […]

Posti di ruolo: perché più al nord che al sud?

Dopo aver contato la distribuzione dei quasi 30 mila posti per le immissioni in ruolo 2016-17, c’è chi ha dedotto che i tanti posti riservati al Nord e i pochissimi per il Sud sarebbero la conseguenza paradossale della protesta dei docenti meridionali che, ottenendo l’assegnazione provvisoria verso casa loro, hanno liberato i posti nelle regioni […]

Forgot Password