100 giorni maturità 2017: ecco il grande giorno

Ormai ci siamo, basta aspettare. Il countdown è iniziato. Migliaia di studenti stanno festeggianfo i 100 giorni che li separano dal loro esame di maturità 2017. Una vera e propria tradizione che va avanti da generazioni e per la quale tantissimi maturandi hanno lavorato tanto nelle scorse settimane: c’è chi ha preparato la celebre scatola con la quale è andato in giro a raccogliere soldi per organizzare poi l’uscita di classe e chi si è invece impegnato nella messa a punto degli ultimi dettagli per far sì che i suoi 100 giorni maturità 2017 fossero perfetti.

100 giorni maturità 2017, la data

Ebbene sì, i 100 giorni maturità 2017 sono arrivati. Infatti, la data dei 100 giorni maturità 2017 è  proprio oggi, 13 marzo e, fortuna vuole, che sia capitata proprio di lunedì. Facile quindi prevedere come oggi tantissime classi di quinta siano rimaste vuote. Bisognerà poi portare una giustificazione in caso di assenza? La risposta è sì. Purtroppo per i maturandi quella dei 100 giorni non è una festività riconosciuta, le scuole sono aperte regolarmente e se non ci reca bisogna tornare poi con una giustificazione adeguata.

100 giorni maturità 2017, cosa fare?

Di riti e tradizioni da seguire per festeggiare i 100 giorni maturità 2017 ce ne sono diversi. Per esempio, ogni anno migliaia di studenti si recano al santuario di San Gabriele, in Abruzzo, per la famosissima benedizione delle penne che poi useranno nei giorni delle prove scritte dell’esame di Stato. Anche Pisa è molto nota come meta privilegiata di orde di maturandi in preda al panico e all’euforia dei 100 giorni. In alternativa si può sempre optare per qualsiasi altra gita fuori porta (perché non al mare, magari in Versilia?) o per un bel pranzo in compagnia della propria classe, quella con la quale si passeranno gli ultimi mesi insieme a condividere ansie, paure, sogni e aspettative per il futuro.